bio

Anna Dell’Aversana (Caserta 1978) studied painting at the Academy of Fine Arts in Naples, graduating in 2001. From 2003 to 2004 she taught painting at various art schools and since 2007 has been in charge of social photography at Crearts Brand Agency. Vittorio Varavallo (Naples 1976) studied painting at the Academy of Fine Arts in Naples, graduating in 2000. From 2003 to 2005 he taught painting at various art schools and since 2006 has been CEO and Creative Director at Crearts Brand Agency.

They have been working together since 1996, producing artworks through the media of photography, video, performance, installation, drawing, poetry and painting. From 1998 to 2002 they worked at Corpoggetto, doing research that focused mainly on the human body, through specific actions taken by the authors themselves. Details of hands, feet, human limbs and certain physiological attitudes were highlighted. The works of Dell’Aversana & Varavallo constitute an attempt to talk about man through the means of the body.

In the works, it is not the body itself that speaks; is the artist exploring it photographically and critically relating its meaning. The most striking thing is the private nature of the work, the lack of self-aggrandisement, the conscious link they form between themselves and the audience through deep reflection, without demanding any distasteful return.

Anna Dell’Aversana (Caserta 1978) studia pittura all’Accademia di Belle Arti di Napoli diplomandosi nel 2001. Dal 2003 al 2004 insegna discipline pittoriche in vari Licei Artistici e dal 2007 si occupa di social photo presso Crearts Brand Agency. Vittorio Varavallo (Napoli 1976) studia pittura all’Accademia di Belle Arti di Napoli diplomandosi nel 2000. Dal 2003 al 2005 insegna discipline pittoriche in vari Licei Artistici e dal 2006 é CEO e Direttore Creativo della Crearts Brand Agency.

Lavorano in coppia dal 1996 producendo opere attraverso fotografia, video, performance, installazioni, disegno, poesia, pittura. Dal 1998 al 2002 lavorano a Corpoggetto, ricerca che tiene conto, principalmente, dello specifico del corpo umano attraverso azioni compiute dagli autori stessi. In risalto vengono posti dettagli di mani, piedi, membra umane e determinate attitudini fisiologiche.

Le opere di Dell’Aversana&Varavallo costituiscono il tentativo di parlare dell’uomo per mezzo del corpo. In esse non è il corpo in sé che parla; è l’artista che lo indaga fotograficamente recuperandone criticamente il valore. Ciò che maggiormente colpisce è la dimensione privata del lavoro, la non ostentazione di se stessi, il consapevole relazionarsi al fruitore in termini di profonda riflessione, senza insistere a cercare fruizioni agghiaccianti.

Group Show

2016
BeIndifferent, Mounsourcing Gallery, Caltagirone (CT);
Focolai sensoriali, Casale di Teverolaccio, Succivo (CE);
Le 3 Giornate di TienAmente, Scugnizzo liberato, Napoli

2015
Dentro o Fuori? Il doppio volto dell’artista dentro e fuori il sistema dell’arte, PAN Palazzo delle Arti, testi di Mimmo Domenico di Caterino, Napoli;
ArtePadova, CATS, Padova;
In Memory, artcafé, microbo.net;
#fragili, microroom, microbo.net;
Raccomandarti, Tecla Gallery, Napoli;
Street, Mounsourcing Gallery, Caltagirone (CT);

2012
Incursioni
Antonio disegna in Seven, Museo d’Arte Contemporanea di Benevento;
Art.19 (Antonio disegna) in Human Rights 2012, Castello di Acaya, Vernole (LE)

2009
Documenta Artis, Arte Vinciguerra, Museo Campano di Capua, Capua (CE);
Identità Mutanti, Circolo Culturale Bertolt Brecht, Milano;
Porticato Gaetano, Pinacoteca d’Arte Contemporanea di Gaeta, Gaeta (LT);
Identità Ritratte, Bitonto Art Festival, Bitonto (BA).

2000
Extempore, Centro storico, Suvereto (LI);
Corpi Epici: forme mutevoli e sensibili, a cura di Rino Squillante, Accademia di Belle Arti, Napoli;
Body Show – Intorno all’identità, a cura di Rino Squillante, Accademia di Belle Arti, Napoli;
Dragofest – web gallery, San Giorgio della Richinvelda (PN)

1999
Agerola Arte – Il sentiero degli dei, a cura di Massimo Bignardi, Agerola (SA)
Già Fatto!?, catalogo Melting Pot, ex Caserma De Martino, Casagiove (CE), testi di Mario Franco, Giuliana Videtta, Bruno Donzelli e Carmine Simeone;
Area Cronica, Spaccio culturale Area Cronica, Succivo (CE),testo in catalogo di Carmine Simeone;
Galleria La Telaccia, Torino;
Verso l’Accademia, sala consiliare Comune di San Gennaro Vesuviano (NA).

Solo Show

2016
Remember, testo a catalogo di Domenico Mimmo di Caterino, CAM Museum, Casoria (NA)

2001
Corpoggetto, testi di Carmine Simeone, Rino Squillante, Enzo D’Agostino, Officina Giovani Ex Macelli, Prato

1999
Corpoggetto, a cura di Carmine Simeone, Galleria Ciac M21, Caserta